Villa per matrimoni a Roma

Cars & Yachts

Cars & Yachts
Noleggio auto e yachts di lusso per matrimoni

Conto corrente: consigli per i novelli sposi

Quando si decide di dichiararsi fedeltà eterna si festeggia e ci si gode ogni momento del giorno più importante della propria vita. La luna di miele è puro relax e tutti gli aspetti burocratici di un matrimonio vengono messi da parte. Purtroppo, però, arriva anche il momento di pensare ad aspetti concreti come quelli relativi alla gestione del denaro nella coppia. Per questo, una delle prime cose da fare dopo essersi sposati è stabilire che tipo di conto corrente aprire e come amministrarlo. Per evitare spiacevoli incomprensioni e mantenere la propria autonomia senza rinunciare ad avere dei risparmi in condivisione con il proprio partner è consigliabile aprire un conto corrente personale per le proprie esigenze, ed affiancarlo ad un conto cointestato dove invece verranno messi i risparmi della coppia.

In passato l’evenienza di aprire tre conti per due persone poteva sembrare insensato e troppo dispendioso. Oggi però le offerte delle banche sono infinite ed è possibile aprire oltre ad un tradizionale conto corrente cointestato, anche dei conti personali senza nessun costo. Per esempio molte banche online, come Hello Bank!, permettono di aprire un conto corrente online direttamente dal sito senza nessun tipo di costo senza nessun tipo di costo. Questa scelta permette di poter gestire in autonomia le proprie risorse economiche ed evitare problemi che potrebbero invece emergere con un solo conto cointestato.
Nonostante l’idea di condividere tutto con il proprio partner sia molto romantica e segno di grande fiducia, è comunque necessario sapere che cointestando un conto si andrebbe in conto a problemi e lunghe procedure alla separazione o alla mancanza di una delle due parti. In caso di scomparsa di uno dei due coniugi, infatti, il conto cointestato potrebbe portare al congelamento dei fondi fino al compimento di tutti gli accertamenti legali. Una difficoltà ulteriore per una situazione non felice, che bisogna comunque tenere in considerazione.
È importante sapere anche che esistono due tipi di cointestazione:
  • Conti a firma congiunta: questa tipologia di conto richiede la presenza di tutti gli intestatari per svolgere la maggior parte delle operazioni, come bonifici e prelievi.
  • Conti a firma disgiunta: in questo caso tutti gli intestatari possono effettuare le operazioni senza essere autorizzato dagli altri intestatari.
A seconda della tipologia scelta, può accadere, inoltre, che con un conto cointestato possano nascere fastidiose discussioni sulla quantità di denaro speso e su come i due partner gestiscono il denaro. L’idea migliore è quindi quella di destinare una cifra forfettaria da depositare su un conto cointestato in modo tale da disporre di una risorsa comune dalla quale attingere, mantenendo la propria autonomia economica con il conto personale.
Insomma, non resta che fare un giro online e visitare i portali di comparazione specializzati per usufruire dei vantaggi di un conto corrente online senza spese, trovando una soluzione comoda e vantaggiosa per entrambe le parti.